Scroll Top

Cellule staminali

Siamo pionieri nell’utilizzo delle cellule staminali per il trattamento dell’artrosi. Le terapie con cellule staminali mirano a rigenerare il tessuto danneggiato, promuovendo una guarigione naturale e migliorando la funzionalità delle articolazioni.

Per questo tipo di trattamenti, le cellule staminali possono avere origine diversa: tra quelle utilizzate troviamo le cellule staminali mesenchimali (MSC) che possono essere ottenute dal  midollo osseo, dal tessuto adiposo o dal cordone ombelicale.

Il processo di terapia con cellule staminali per l’artrosi può includere i seguenti passaggi:

  1. Prelevamento delle cellule staminali: le cellule staminali possono essere ottenute dal paziente stesso (cellule staminali autologhe) o da donatori (cellule staminali allogeniche). Nel caso delle cellule staminali autologhe, queste vengono solitamente prelevate dal midollo osseo o dal tessuto adiposo del paziente mediante una procedura chirurgica mininvasiva.
  2. Isolamento e coltura delle cellule staminali: le cellule staminali prelevate vengono isolate e coltivate in laboratorio per aumentarne il numero e migliorare la qualità.
  3. Iniezione o impianto delle cellule staminali: le cellule staminali coltivate vengono inserite nell’articolazione danneggiata mediante iniezione diretta o tramite un intervento chirurgico mininvasivo.
  4. Azione delle cellule staminali: una volta all’interno dell’articolazione, le cellule staminali possono svolgere diverse funzioni. Inoltre, possono rilasciare fattori di crescita e molecole che promuovono la guarigione, riducono l’infiammazione e stimolano la rigenerazione del tessuto.